Il data journalism e il new journalist

Condividi questo contenuto su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il New York Times ha lanciato The Upshot. Ma altri esempi eccellenti sono www.vox.com e www.fivethirtyeight.com . In Italia, al momento non esistono esempi altrettanto eccellenti. Ma il futuro – una parte del futuro, almeno – va in quella direzione. La direzione si chiama data journalism o explanatory journalism (o ancora, scopro, giornalismo di precisione) e indica un nuovo modo di fare notizia che si pone al confine tra la ricerca su database o tramite software che aggregano dati e la vecchia inchiesta giornalistica. EI dati in rete sono a disposizione di chiunque li voglia e SAPPIA cogliere. Il nodo è proprio questo. Cento telefonate o mille passi in loco continuano a essere una buona prassi giornalistica, ma non bastano più a fare un giornalista completo. E’ la (nuova) stampa, bellezza.

LINK UTILI

www.nytimes.com/upshot

www.vox.com

www.fivethhirtyeight.com

www.ahref.eu/it/biblioteca/data-journalism-1

www.istat.it/it/archivio/102600 

www.datajournalism.it

http://it.wikipedia.org/wiki/Giornalismo_di_precisione

 

www.gigaom.com/2014/04/22/the-upshot-vs-vox-vs-fivethirtyeight-a-hands-on-review-of-explanatory-journalism

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *